Mintos Insight di ottobre 2023: tendenze emergenti per il 2024

Benvenuto su Mintos Insight, la tua guida di riferimento per tutto ciò che riguarda la finanza. Nel nostro ultimo sguardo alle tendenze fintech, abbiamo esplorato il mondo in evoluzione del settore e l’influenza dell’intelligenza artificiale (IA). Abbiamo dimostrato come l’IA non sia solo un’espressione alla moda, ma una vera e propria forza che fa crescere il settore fintech, dalla personalizzazione, alla gestione del rischio, al servizio clienti.

Con l’edizione di ottobre, mettiamo in evidenza le tendenze emergenti che definiranno il 2024. Il ritmo del cambiamento nel mondo fintech è mozzafiato e rimanere proattivi è essenziale per il successo e la sostenibilità.

Cavalcare l'onda verde: l'emergere dei principi ESG

Il passaggio agli investimenti sostenibili, basati su principi ambientali, sociali e di governance (ESG), riflette i valori più ampi della società e si prevede che continui la sua traiettoria di crescita. I dati suggeriscono che gli asset ESG globali sono destinati ad aumentare significativamente nei prossimi anni. Secondo Bloomberg Intelligence, si prevede che questi asset passino da circa 38 miliardi di euro nel 2022 a 47-49 miliardi di euro entro il 2025.1,2

Obbligazioni verdi e ETF ESG

Il cambiamento sopra menzionato è illustrato con chiarezza dal fiorente mercato dei green bond e dal crescente interesse per gli Exchange-Traded Funds (ETF) ESG.

Il mercato delle obbligazioni sostenibili ha visto una forte predominanza dei green bond, con un totale di 935 obbligazioni verdi emesse che hanno accumulato 330 miliardi di euro: il primo semestre del 2023 ha fatto registrare così il record in termini di capitale raccolto. Sulla base di questi presupposti, il 2023 potrebbe stabilire un nuovo record annuale di emissioni di green bond.3

Parallelamente, gli ETF ESG stanno facendo passi da gigante. I dati rivelano un quadro convincente: nel mese di aprile 2022, gli ETF ESG hanno registrato a livello globale una raccolta netta di 6,4 miliardi di euro, portando la raccolta netta da inizio anno (YTD) a 29,6 miliardi di euro, inferiore rispetto a quella di 62,8 miliardi di euro registrata nello stesso periodo dell’anno precedente (2021).

Nel 2022, gli ETF ESG allineati con i risultati ambientali, sociali e di governance hanno rappresentato il 65% di tutti i flussi netti in entrata negli ETF europei, raggiungendo 51 miliardi di euro nel corso dell’anno su un totale di 78,4 miliardi di euro di flussi verso gli ETF domiciliati in Europa.4

Il tracciato di questi parametri dipinge un quadro convincente del panorama evolutivo degli investimenti. Non si tratta solo del fascino di rendimenti potenzialmente più elevati: il movimento sottolinea un cambiamento più ampio e profondo in atto.

Gli investitori e le istituzioni stanno allineando le loro strategie finanziarie ai principi ambientali, sociali e di governance, rispecchiando un più ampio interesse sociale verso la sostenibilità e la condotta etica. Il solido mercato delle obbligazioni verdi e il crescente appeal degli ETF ESG sono emblematici di questo cambiamento, annunciando una nuova era in cui la finanza si allinea con la sostenibilità per promuovere un’economia globale più verde ed equa.

Trampolini di lancio verso un ecosistema finanziario sostenibile

L’Unione europea (UE), con la sua ambiziosa agenda verde, continua a guidare la corsa verso un ecosistema finanziario più sostenibile. Una tappa significativa di questo percorso è la presentazione del Pacchetto Finanza Sostenibile 2023 da parte della Commissione europea il 13 giugno 2023. Questa iniziativa mira a rafforzare l’attuale quadro della finanza sostenibile, orientandola verso un impatto più significativo sulle sfide ambientali del mondo reale.5

Ampliare la tassonomia dell'UE

Al centro di questo pacchetto vi sono miglioramenti fondamentali della tassonomia dell’UE, uno strumento progettato per aiutare investitori, società, emittenti e promotori di progetti nella transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio, resiliente e sostenibile dal punto di vista ambientale.

Il pacchetto 2023 promuove ulteriormente la tassonomia introducendo criteri di selezione tecnica per una più ampia gamma di attività economiche. A differenza di quanto avveniva in precedenza, la tassonomia si estende ora oltre gli obiettivi climatici per abbracciare altri obiettivi ambientali critici, tra cui l’uso sostenibile e la protezione delle risorse idriche e marine, la transizione verso un’economia circolare, la prevenzione e il controllo dell’inquinamento e la protezione e il ripristino della biodiversità e degli ecosistemi.6

Questi miglioramenti rappresentano una risposta metodica all’evoluzione del panorama degli investimenti sostenibili. Comprendendo una gamma più ampia di attività economiche in diversi settori industriali, come quello manifatturiero, dei trasporti, tecnologico e professionale, la tassonomia facilita un approccio più sfumato agli investimenti sostenibili. La tassonomia consente agli operatori dei mercati finanziari di comunicare l’allineamento dei loro prodotti a questi obiettivi più ampi a partire dal 1° gennaio 2024, con un quadro di rendicontazione più strutturato per le aziende a partire dal 1° gennaio 2026.

Questo ampliamento della portata dovrebbe arricchire i dati a disposizione degli investitori, favorendo così decisioni di investimento più informate.

Rating ESG: migliorare la trasparenza

Oltre all’evoluzione della tassonomia, il pacchetto punta i riflettori anche sui fornitori di rating ESG, riconoscendo la loro crescente importanza nella catena del valore della finanza sostenibile.

Viene proposto un nuovo regolamento per migliorare l’affidabilità, la comparabilità e la trasparenza delle attività di rating ESG all’interno dell’UE. Questa mossa mira a promuovere la trasparenza e la buona governance in tutto il mercato senza armonizzare le metodologie utilizzate dai fornitori di rating ESG. Il regolamento sottolinea la necessità di utilizzare metodologie rigorose e sistematiche e impone la divulgazione al pubblico delle fonti di dati, delle metodologie e delle ipotesi utilizzate nelle attività di rating.7

Con la trasformazione del panorama normativo in atto, l’adattamento a questi cambiamenti potrebbe rivelarsi fondamentale. Si tratta di cavalcare l’onda verde con una chiara comprensione dei quadri in evoluzione e sfruttarli non solo per mitigare i rischi, ma anche per sbloccare nuove opportunità nel settore della finanza sostenibile. La combinazione di una tassonomia UE più completa e di un solido quadro normativo per i fornitori di rating ESG potrebbe fungere da solida base per gli investitori che mirano ad allineare i loro portafogli al più ampio passaggio verso la sostenibilità e la condotta etica.

Verso un'economia sostenibile

Il crescente interesse per gli investimenti sostenibili riflette una comprensione più ampia: il progresso economico e l’impatto globale positivo possono andare di pari passo. Non si tratta più solo di inseguire rendimenti più elevati; si tratta di allineare la crescita finanziaria con pratiche sostenibili ed etiche.

I dati del mercato delle obbligazioni verdi e degli ETF ESG rivelano un cambiamento significativo negli approcci di investimento, mostrando un movimento collettivo verso pratiche finanziarie sostenibili ed etiche. Questo cambiamento sta preparando il terreno per un panorama finanziario in cui la sostenibilità è in prima linea, portando a un’economia globale più verde ed equa.

Alle porte del 2024, gli investimenti sostenibili non sono solo un percorso promettente, ma una strada cruciale per gli investitori che vogliono allineare i loro portafogli al più ampio movimento verso la sostenibilità. L’aumento degli strumenti finanziari allineati ai principi ESG non è solo una dichiarazione di redditività finanziaria, ma un segnale verso un’economia globale più equa e sostenibile. Incoraggia gli investitori a guardare oltre i tradizionali guadagni finanziari, abbracciando un duplice obiettivo: ricercare solidi rendimenti finanziari contribuendo al contempo a un impatto globale positivo e a minimizzare i rischi. La crescente attrattiva delle strategie finanziarie allineate all’ESG indica un chiaro cambiamento nel panorama degli investimenti, in linea con gli obiettivi globali di sostenibilità.

Gli investitori non si limitano più a prendere decisioni finanziarie, ma partecipano attivamente a un movimento più ampio, orientando l’economia globale verso una prosperità resiliente e condivisa.

Concetti chiave per gli investitori su Mintos

  1. Duplice obiettivo degli investimenti

Il panorama degli investimenti sta evolvendo dalla semplice ricerca di rendimenti finanziari al raggiungimento di un equilibrio tra crescita finanziaria e impatto globale positivo. Questo duplice obiettivo incoraggia gli investitori a guardare oltre i tradizionali guadagni finanziari, allineando le proprie strategie di investimento a pratiche sostenibili ed etiche.

Per gli investitori su Mintos, ciò significa un’opportunità per diversificare i portafogli, ridurre al minimo i rischi associati a fattori ambientali e sociali e contribuire a impatti positivi più ampi, il tutto cercando di conseguire rendimenti finanziari.

  1. I giovani investitori alla guida del cambiamento

L’impennata degli investimenti sostenibili è alimentata in modo significativo dai giovani investitori, che stanno allineando la loro crescita finanziaria con pratiche sostenibili ed etiche. Questa fascia demografica sta creando un precedente nella sfera degli investimenti, evidenziando un movimento collettivo verso la sostenibilità. Comprendere questo cambiamento e potenzialmente adattarsi ad esso potrebbe essere fondamentale per gli investitori su Mintos, dato che indica una tendenza a lungo termine che sta rimodellando il panorama degli investimenti.

  1. Sfruttare i criteri ESG per la mitigazione del rischio

I principi fondamentali dei criteri ESG non solo sono in linea con la responsabilità sociale e ambientale, ma svolgono anche un ruolo cruciale nella mitigazione del rischio e nella creazione di valore a lungo termine.

Aderendo ai principi ESG, gli investitori di Mintos possono potenzialmente proteggere i loro portafogli dai rischi normativi, reputazionali e operativi associati ai fattori ambientali e sociali.

Inoltre, le società che danno priorità ai criteri ESG sono spesso considerate lungimiranti e sostenibili, il che può tradursi in valore a lungo termine. Pertanto, la comprensione e l’integrazione dei principi ESG nelle strategie di investimento potrebbe fungere da approccio prudente non solo per allinearsi alle tendenze globali della sostenibilità, ma anche per salvaguardare e migliorare il valore del portafoglio nel tempo.

Attività di Mintos: settembre 2023

Il mese di settembre ha visto una crescita promettente su Mintos. Gli investimenti totali sono aumentati in modo significativo, raggiungendo i 94,9 milioni di euro, mentre gli interessi guadagnati dagli investitori sono saliti a 4,1 milioni di euro.” Questa tendenza al rialzo è stata guidata principalmente dallo stesso trend osservato in agosto“, ha spiegato Peteris Mikelsons, responsabile delle partnership.

Il tasso di interesse medio nel mese di settembre si è attestato al 12,5%, traducendosi in un rendimento netto medio annualizzato del 10,4% (YTD 7,7%). Gli interessi cumulativi guadagnati dagli investitori su Mintos hanno raggiunto i 250,6 milioni di euro e il totale dei fondi amministrati ammonta a 599,8 milioni di euro.

Mikelsons ha aggiunto: “A settembre gli investimenti sono stati pari a 94,9 milioni di euro, lo stesso importo registrato ad agosto, ma con un giorno in meno“, sottolineando ulteriormente la costanza dei livelli di investimento.

”La disponibilità di Note per investimenti in EUR è salita a 86 milioni di euro, segnando un aumento rispetto agli 80 milioni di euro del mese precedente“, ha riferito Peteris Mikelsons, evidenziando la crescita positiva delle opportunità di investimento disponibili.

Esclusione di responsabilità:

Questa è una comunicazione di marketing e non deve in alcun modo essere considerata come una ricerca sugli investimenti, un consiglio o una raccomandazione a investire. Non vi è alcuna garanzia di recuperare l’importo investito. Le performance passate degli strumenti finanziari non garantiscono rendimenti futuri. Investire in strumenti finanziari comporta dei rischi; prima di investire, considera le tue conoscenze, esperienze, situazione finanziaria e obiettivi di investimento.

1 Gli aspetti positivi di un quadro ESG complicato. (7 gennaio 2023). World Economic Forum. https://www.weforum.org/agenda/2022/07/still-reason-for-optimism-about-esg-investing/#:~:text=Environmental%20social%20and%20corporate%20governance,and%20%2450%20trillion%20by%202025

2 Ripensare la governance dei criteri ESG | Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo. (n.d.). PNUS. https://www.undp.org/future-development/signals-spotlight/rethinking-governance-esg#:~:text=Signals,in%202021

3 L’emissione globale di green bond raggiunge il livello record di 351 miliardi di dollari nei primi sei mesi del 2023 in un contesto di evoluzione del panorama normativo | Notizie | Chi siamo | Linklaters. (n.d.). Linklaters LLP. https://www.linklaters.com/en/about-us/news-and-deals/news/2023/july/global-green-bond-issuance-reaches-record-high-of-351bn-in-first-six-months-of-2023#:~:text=Green%20bonds%20continued%20to%20dominate,year%20for%20green%20bond%20issuances.

4 ETFGI annuncia che gli ETF ESG quotati a livello globale hanno registrato afflussi netti pari a 6,83 miliardi di dollari USA nel mese di aprile 2022 | ETFGI LLP. (23 maggio 2022). ETFGI LLP. https://etfgi.com/news/press-releases/2022/05/etfgi-reports-esg-etfs-listed-globally-gathered-net-inflows-us683

5 Fagan, J. V. S. F. R. B. K. R. A. B. R. N. B. M. D. B. S. B. D. F. W. B. D. M. R. C. W. V. H. P. (2023, 14 giugno). EU La Commissione pubblica un pacchetto sulla finanza sostenibile comprendente atti delegati in materia di tassonomia e domande frequenti. Passle. https://sustainablefutures.linklaters.com/post/102iguv/eu-commission-publishes-sustainable-finance-package-including-taxonomy-delegated#:~:text=On%2013%20June%202023%2C%20the,climate%20neutral%20and%20sustainable%20economy

6 Implicazioni del pacchetto sulla finanza sostenibile della Commissione europea del giugno 2023. (20 giugno 2023). Approfondimenti | Sidley Austin LLP. https://www.sidley.com/en/insights/newsupdates/2023/06/european-commission-publishes-sustainable-finance-package

7 ibid

Share:

Have something to share?

Ask questions, share your thoughts, and discuss with other investors in our Community.

community-banner